SLOITA

Viaggio-studio del progetto EUFREE

data: 16.09.2021

categoria: notizie

Viaggio-studio nei Balcani

 

Eufree Beograd 23

 

Si è concluso in questi giorni il viaggio-studio di una settimana nei Balcani nell'ambito del progetto europeo EUFREE guidato dall'organizzazione Adriatic Greenet ONLUS dal FVG. Il Kinoatelje, insieme ad altre organizzazioni provenienti dall’Italia, Croazia, Serbia e Bosnia ed Erzegovina, è coinvolto come partner e coorganizatore dei vari eventi nel progetto che si adopera per una Europa unita e per avvicinare alle persone la turbolenta storia del ventesimo secolo del territorio balcanico.

A tal fine, un gruppo di circa quaranta partecipanti di diverse fasce d'età, nazionalità, etnie e religioni ha visitato numerosi luoghi della memoria e istituzioni a Belgrado, Zagabria, Fiume, Lipa, Jasenovac, Ovčara, Vukovar, sull’isola di Arbe, Basovizza e Trieste. In questi luoghi, dove proprio a causa del contrappunto "noi" e "loro" e dell'odio nazionalista, sono avvenuti gravi crimini contro l'umanità e hanno sofferto soprattutto i civili.

Le attività non prevedevano solo visite ai suddetti luoghi ma anche dei workshop e conferenze durante le quali abbiamo ricordato i conflitti del passato, discusso le conseguenze della caduta del muro di Berlino, riflettuto sull'Europa di oggi e sui modi in cui potrebbe diventare l'Europa che vorremmo. Al progetto aderisce inoltre un gruppo di ricercatori accademici guidati da Vjeran Pavlaković dell'Università di Fiume. Essi hanno presentato i risultati di una ricerca congiunta che comprende un'analisi comparativa dei contenuti dei libri di testo di storia della terza media, fonti di conoscenza che plasmano generazioni e generazioni di giovani. In questi testi possiamo trovare nascosti dati imprecisi o generalizzati della storia, lo sfruttamento di eventi tragici per coltivare visioni nazionaliste e omissioni di certi fatti storici. È motivo di notevole preoccupazione che questi libri di testo, che non descrivono sempre la storia in modo del tutto coerente, debbano, in alcuni di paesi, essere prima approvati dal parlamento. Nelle fasi successive, il gruppo di esperti creerà un documento che sarà pubblicamente disponibile e quindi servirà a scopi didattici.

L'anno prossimo si prospettano altre due escursioni, una intitolata "Europe Today" durante la quale visiteremo Srebrenica, Tuzla e Sarajevo, e l'altra "Europe Tomorrow", che si svolgerà tra Nova Gorica, Gorizia e Trieste.

Fotogalleria